Panoramica sulle ricerche

Il testo è diviso in due paragrafi, ma riguarda nell’insieme i contributi dati da studiosi a proposito dell’EMDR; l’intento è quello di dare un quadro generale, dunque le fonti citate non vengono analizzate o descritte nel dettaglio. La prima parte riporta le linee guida pratiche per il trattamento EMDR pubblicate in diverse nazioni. La seconda, invece, si concentra sulle meta-analisi svolte che riguardano soprattutto, ma non solo, il confronto tra EMDR e TCC.

Linee guida internazionali per il metodo EMDR

  • American Psychiatric Association (2004). Practice Guideline for the Treatment of Patients with Acute Stress Disorder and Posttraumatic Stress Disorder [Linee guida pratiche per il trattamento dei pazienti con disturbo post traumatico da stress acuto]. Arlington, VA: American Psychiatric Association Practice Guidelines. All’EMDR viene dato lo stesso status della TCC come trattamento efficace per il miglioramento dei sintomi del DPTS sia acuto che cronico.
  • Bleich, A., Kotler, M., Kutz, I., & Shalev, A.  (2002). memoria ufficiale del Concilio Nazionale (Israeliano) per la Salute Mentale: Guidelines for the assessment and professional intervention with terror victims in the hospital and in the community [Linee guida per la valutazione e l’intervento professionale sulle vittime del terrorismo negli ospedali e nelle comunità], Gerusalemme, Israele. Il metodo EMDR è uno dei tre metodi consigliati per il trattamento delle vittime del terrorismo. 
  • California Evidence-Based Clearinghouse for Child Welfare (2010).Il trattamento del trauma nei bambini: http://www.cebc4cw.org. L’EMDR e la Terapia Cognitivo Comportamentale centrata sul trauma sono considerati trattamenti “adeguatamente supportati da prove e ricerche”.
  • Chambless, D.L. et al. (1998). Aggiornamento sulle terapie empiricamente valide, II. The Clinical Psychologist, 51, 3-16. Secondo una taskforce della Divisione Clinica dell’Associazione Psichiatrica Americana, gli unici metodi empiricamente supportati (“probabilmente efficaci”) per il trattamento di qualsiasi individuo affetto da disturbo post-traumatico da stress sono l’EMDR, la terapia espositiva e la terapia dell’inoculazione dello stress. Bisogna notare che questa valutazione non tiene conto delle ricerche degli ultimi dieci anni.
  • CREST (2003). (Support Team nello studio sull’Efficienza delle Risorse Cliniche). The management of post traumatic stress disorder in adults [La gestione del disturbo post-traumatico da stress negli adulti], una pubblicazione del team di supporto della Clinical Resource Efficency del Ministero della Salute, dei Servizi Sociali e della Pubblica Sanità del Nord Irlanda, Belfast. Tra tutte le psicoterapie, l’EMDR e la Terapia Cognitivo Comportamentale vengono indicate come trattamenti di prima scelta.
  • Dipartimento degli Affari dei Veterani & Ministero della Difesa (2010): Clinical Practice Guideline for the Management of Post-Traumatic Stress. [Linee guida cliniche pratiche per la gestione dello stress post-traumatico]. Washington DC http://www.oqp.med.va.gov/cpg/PTSD/PTSD_cpg/frameset.htm. Il metodo EMDR è una delle tre terapie a cui è stato dato il più alto livello di evidenza.
  • Dutch National Steering Committee Guidelines Mental Health Care (2003). Linee guida multi disciplinari per i disturbi d’ansia. Quality Institute Heath Care CBO/Trimbos Intitute. Utrecht, Netherlands. L’EMDR e la TCC sono entrambe trattamenti di prima scelta per il DPTS
  • Foa, E.B., Keane, T.M., Friedman, M.J., & Cohen, J.A. (2009) Trattamenti efficaci del DPTS: linee guida pratiche della Società Internazionale per lo studio dello Stress Traumatico, New York: Guilford Press. L’EMDR viene segnalato tra i trattamenti del DPTS efficaci e empiricamente confermati ed è valutato per il trattamento del DPTS negli adulti con “A” dall’AHCPR (Agenzia per la Politica e la Ricerca nella Cura della Salute). Questa guida rifiuta esplicitamente le precedenti scoperte riportate dall’Istituto di Medicina, dove si affermava che erano necessarie ulteriori ricerche per giudicare l’EMDR come efficace nella cura del DPTS negli adulti. Per quanto riguarda l’uso dell’EMDR nel trattamento dei bambini l’AHCPR assegna un livello B. In seguito furono completati altri tre studi randomizzati sull’EMDR (vedi sotto).
  • INSERM (2004) Psychotherapy: An evaluation of three approaches. [Psicoterapia: una valutazione di tre approcci] Istituto Nazionale francese della Salute e della Ricerca Medica, Parigi, Francia. Tra le diverse psicoterapie, l’EMDR e la TCC vengono segnalati come trattamenti di prima scelta per le vittime di traumi.
  • National Collaborating Centre for Mental Health (2005). Disturbo Post Traumatico da Stress: la gestione di adulti e bambini nelle cure primarie e secondarie. Londra, National Institute for Clinical Excellence. L’EMDR e la TCC centrata sul Trauma vengono indicate come empiricamente supportate e come trattamenti di prima scelta per il DPTS negli adulti.
  • SAMHSA’s National Registry of Evidence-based Programs and Practices(2011). http://legacy.nreppadmin.net/ViewIntervention.aspx?id=199. L’Amministrazione dei Servizi per la Salute Mentale e l’Abuso di Sostanze (SAMHSA) è un’agenzia del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti. Questo registro nazionale cita l’EMDR tra i trattamenti con pratica basata sull’evidenza del DPTS, dell’ansia e dei sintomi della depressione. La loro raccolta delle prove indica, inoltre, che l’EMDR porta ad un miglioramento del funzionamento della salute mentale.
  • Sjöblom, P.O., Andréewitch, S .  Bejerot,  S.,   Mörtberg, E. ,  Brinck, U., Ruck, C., & Körlin, D. (2003). Regional treatment recommendation for anxiety  disorders. [Raccomandazioni per il trattamento regionale dei disturbi d’ansia] Stockholm: Medical Program Committee/Stockholm City Council, Sweden. Tra tutte le psicoterapie, l’EMDR e la TCC sono raccomandate come trattamenti di prima scelta per il DPTS.
  • Therapy Advisor (2004-11): http://www.therapyadvisor.comSi tratta di un sito internet, sponsorizzato dal NIMH (Istituto Nazionale della Salute Mentale), che elenca i trattamenti empiricamente supportati di vari disturbi. L’EMDR è uno dei tre trattamenti elencati per il DPTS.
  • United Kingdom Department of Health (2001). Linee guida per la scelta del trattamento nelle terapie psicologiche e terapie con pratica basata sull’evidenza. Londra, InghilterraL’EMDR, l’esposizione e l’inoculazione dello stress risultato essere i trattamenti  più efficaci.
  • World Health Organization (2013). Guidelines for the management of conditions that are specifically related to stress [Linee guida per la gestione di condizioni specificatamente legate allo stress]. Ginevra, OMS. La TCC centrata sul trauma e l’EMDR sono le uniche psicoterapie raccomandate per i bambini, gli adolescenti e gli adulti affetti da DPTS. “L’EMDR, così come la TCC centrata sul trauma, è indirizzata alla diminuzione del disagio soggettivo e al potenziamento delle conoscenze adattabili connesse all’evento traumatico. Diversamente dalla TCC centrata sul trauma, l’EMDR non implica a) Una dettagliata descrizione dell’evento, b) Una sfida diretta delle convinzioni, c) Una lunga esposizione, o d) Compiti” (p.1)

 

Meta-analisi

Il metodo EMDR è stata paragonata a numerosi protocolli di terapie espositive, con o senza tecniche di terapia comportamentale. Bisogna tenere presente che le terapie espositive utilizzano, a differenza della terapia EMDR, due ore di compiti a casa. Di seguito sono riportate le meta-analisi più recenti:

  • Bisson, J., Roberts, N.P., Andrew, M., Cooper, R. & Lewis, C. (2013). Terapie psicologiche per il Disturbo Post Traumatico da Stress cronico (DPTS) negli adulti. Cochrane Database of Systematic Reviews 2013, DOI: 10.1002/14651858.CD003388.pub4 La ricerca indica che la TCC e l’EMDR sono superiori a tutti gli altri trattamenti.
  • Bradley, R., Greene, J., Russ, E., Dutra, L., & Westen, D. (2005). Una meta-analisi multidimensionale della psicoterapia per il DPTS. American Journal of Psychiatry, 162, 214-227. L’EMDR è equivalente alla terapia di esposizione o altri trattamenti cognitivo-comportamentali, tutti “altamente efficaci nella riduzione dei sintomi del DPTS”
  • Davidson, P.R., & Parker, K.C.H. (2001). Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari (EMRD): una meta-analisi. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 69, 305-316. La terapia EMDR è equivalente all’esposizione e altri trattamenti cognitivo-comportamentali. Bisogna far notare che la terapia espositiva, a contrario dell’EMDR, utilizza una o due ore di compiti giornalieri.
  • Lee, C.W. & Cuijpers, P. (2013).  Una meta-analisi del contributo del movimento oculare nell’elaborazione dei ricordi. Journal of Behavior Therapy & Experimental Psychiatry, 44, 231-239. La dimensione dell’effetto nell’aggiungere il movimento oculare negli studi sul trattamento EMDR risulta moderata e significativa (d= 0.41). Il secondo gruppo di studi in laboratorio riporta una dimensione dell’effetto ampia e significativa (d=0.74)
  • Maxfield, L., & Hyer, L.A. (2002).  La relazione tra efficacia e metodologia negli studi a proposito del trattamento del DPTS tramite EMDR. Journal of Clinical Psychology, 58, 23-41. Una meta-analisi esaustiva riporta che più è rigoroso lo studio, più è ampio l’effetto.
  • Rodenburg, R., Benjamin, A., de Roos, C, Meijer, A.M., & Stams, G.J. (2009).  L’efficacia dell’EMDR nei bambini: una meta-analisi. Clinical Psychology Review, 29, 599-606I risultati indicano l’EMDR come efficace quando la misurazione della dimensione degli effetti è basata sul confronto tra EMDR e trattamenti di traumi non stabiliti o gruppi di controllo senza trattamento, e ulteriormente più efficace quando il confronto è tra l’EMDR e un trattamento di un trauma stabilito (TCC)
  • Seidler, G.H., & Wagner, F.E. (2006). Comparare l’efficacia dell’EMDR e della Terapia Cognitivo-Comportamentale centrata sul trauma nel trattamento del DPTS: uno studio meta-analitico. Psychological Medicine, 36, 1515-1522. I risultati suggeriscono che nel trattamento del DPTS entrambi i metodi tendono ad essere ugualmente efficaci.
  • Watts, B.V. et al. (2013).  Meta-analisi dell’efficacia dei trattamenti del disturbo post-traumatico da stress. Journal of Clinical Psychiatry, 74, e541-550. doi: 10.4088/JCP.12r08225 La TCC e la Desensibilizzazione e Rielaborazione attraverso i Movimenti Oculari sono i tipi di psicoterapia più studiati; entrambi risultano efficaci.
Internet e Videogiochi tra i giovani

Uso Problematico di Internet e dei Videogiochi tra i Giovani: Una Sfida Moderna

Un'analisi sull'uso problematico dei videogiochi tra i giovani, esplorando le cause, le conseguenze e gli interventi possibili …

Trauma e deficit dell'attenzione

Trauma e Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD): Sfide Diagnostiche e Approcci Integrati

Scopri le somiglianze tra sintomi da trauma e ADHD, quali difficoltà di concentrazione, regolazione emotiva e iperattività. …

Dissociazione e Disturbi Dissociativi nella Depressione: la Depressione Dissociativa

Depressione Dissociativa e Dissociazione: i Disturbi Dissociativi nella Depressione

Scopri la depressione dissociativa: come i traumi possono causare sintomi dissociativi e alterare la nostra percezione della …